ACIDITA’ DI STOMACO: CAUSE E RIMEDI

L’acidità di stomaco è un sintomo piuttosto comune.
Bruciore di stomaco, con senso di acidità, comprese eventuali eruttazioni acide e risalita del cibo lungo l’esofago, sono tutti sintomi di questo fastidioso disturbo.

Esso può avere molteplici cause:

pasti troppo abbondanti,
abuso di bevande come alcool o caffè,
fumo,
ansia,
ecc.

Se capita sporadicamente e in concomitanza con le cause appena accennate, non deve destare troppa preoccupazione, ma siccome il disturbo può essere correlato a patologie gastriche più serie, quando vi si incorra spesso, il consiglio è sempre di rivolgersi al proprio medico.

Insomma, spesso è proprio chi soffre di acidità a mettere in piedi tutte quelle azioni che favoriscono l’insorgenza del sintomo: abitudini di vita sbagliate possono concorrere a provocare episodi di acidità gastrica. Basta pensare a chi non può fare a meno di eccedere con il fumo, o a chi ricorre spesso al consumo di alcolici o ancora a chi abusa di antinfiammatori, come i FANS, senza preoccuparsi di adottare le giuste precauzioni (come assumerli a stomaco pieno o in concomitanza di protettori della mucosa gastrica).
E poi c’è lo stress, nemico di stomaco e intestino in genere, sembra avere una forte correlazione con la comparsa di questo disturbo.

Vediamo allora qualche consiglio:

1 – Innanzitutto mangiare in modo corretto. Questa è una regola generale che vale sempre, con o senza bruciore di stomaco! L’alimentazione infatti, può sicuramente influire sulla comparsa di questo disturbo perché alcuni cibi possono aggravarne i sintomi, ma non sempre la causa è da cercare nella dieta.

2 – In secondo luogo, evitare di fumare, soprattutto dopo i pasti. Il fumo favorisce il bruciore di stomaco perché le sostanze contenute nelle sigarette provocano il rilassamento dello sfintere esofageo, la valvola situata tra l’esofago e lo stomaco.

3 – Fare movimento! L’attività fisica è un vero toccasana, perché contribuisce a ridurre lo stress, ma può anche alleviare i sintomi del disturbo.

4 – E’ bene evitare di sdraiarsi subito dopo i pasti. Prima della digestione, meglio non stendersi, perché si rischia che il cibo risalga fino all’esofago, provocando il reflusso gastrico.

5 – Infine, mangiare lentamente. Masticare bene e con calma è la strategia migliore per facilitare l’attività gastrica, prevenendo l’insorgenza del disturbo.

IL NOSTRO CONSIGLIO

Spesso l’acidità di stomaco è legata a una cattiva digestione.
Migliorare quest’ultima quindi può rivelarsi la strategia vincente!

Per digerire meglio, scegli EPAZYME!

EPAZYME è un ottimo prodotto naturale, ricco di sostanze necessarie per lo svolgimento di un corretto processo digestivo.

L’azione di EPAZYME, con i suoi enzimi digestivi si concentra nell’ottimizzare la digestione degli alimenti.

APPROFITTA DELLA NOSTRA SPECIALE PROMOZIONE
per provare EPAZYME!

SOLO PER POCHI GIORNI,
POTRAI ACQUISTARE EPAZYME
AL PREZZO ECCEZIONALE DI
EURO 9,90 !
INVECE CHE 32 €!

Seguici sui nostri SOCIAL!

Approfondimenti, offerte speciali, notizie dal mondo naturale e tanto altro!
Clicca su “MI PIACE” per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative!