STITICHEZZA IN VACANZA

Anche a chi normalmente ha un intestino regolare può succedere, in viaggio o in vacanza, di saltare l’appuntamento con la toilette.
La stitichezza occasionale “da viaggio” è infatti un disturbo molto comune, e interessa le donne in special modo.
Ma quali sono le sue cause, e quali i rimedi per non farci rovinare le vacanze?

Possiamo riassumere le
cause della stipsi da viaggio con una parola:
Cambiamento.

Il nostro intestino è un organo molto abitudinario, e qualsiasi modifica nella routine quotidiana può disturbare l’evacuazione: orari diversi, soprattutto per quanto riguarda la sveglia mattutina (può capitare ad esempio di non riuscire ad andare in bagno durante il fine settimana quando ci si sveglia più tardi del solito), una diversa organizzazione della giornata, una diversa alimentazione; molte persone poi provano disagio a usare un wc che non sia quello di casa propria o in generale ad evacuare in una situazione diversa dal solito.
Saltare un giorno non è un dramma, ma più si aspetta e più le feci, diventando secche e dure, saranno poi difficili da espellere… meglio quindi prevenire!

L’importanza dell’alimentazione. Anche in vacanza, la prima regola per mantenere regolare l’intestino è alimentarsi in maniera corretta: assaggiamo pure le specialità locali, ma non facciamoci mai mancare tanta frutta e verdura. E non dimentichiamo di bere a sufficienza: in estate, con il caldo che tende a disidratare, sarebbe bene bere due litri di acqua al giorno. Teniamo sempre in borsa una bottiglia!

Assecondare lo stimolo. Magari siamo in spiaggia, o a passeggio per una città d’arte, o stiamo facendo un trekking in montagna… è vero, non è proprio il momento più adatto, ma inibire lo stimolo alla defecazione è rischioso: per quella giornata potrebbe facilmente non presentarsi più!
E se lo inibiamo abitualmente, poniamo le basi per una stitichezza cronica. Allo stesso modo è da evitare sforzarsi quando lo stimolo non c’è, anche per non rischiare di mettere sotto stress il plesso emorroidario.

E se non basta…
Questi accorgimenti potrebbero comunque non essere sufficienti per prevenire la stitichezza da viaggio, poiché non è possibile eliminare la causa di fondo e cioè il cambiamento.

Se sai di essere soggetta a questo disturbo, il nostro consiglio è allora quello di mettere in valigia NATURAFIBRE NEW, l’integratore che aiuta in modo naturale il transito intestinale.

Le fibre di NATURAFIBRE NEW aumentano e ammorbidiscono la massa fecale, stimolando e rendendo più agevole l’evacuazione, mentre allo stesso tempo nutrono i batteri buoni dell’intestino aiutando ad equilibrare il microbiota; inoltre l’olio essenziale di finocchio contrasta i gonfiori intestinali.
A differenza dei lassativi osmotici (es. lattulosio, magnesia, macrogol…) e di contatto (senna, frangula…) NATURAFIBRE NEW non provoca diarrea: puoi quindi assumerlo, a scopo preventivo, fin dalla partenza.

NB: Ricorda che per sfruttare al meglio le sue proprietà lassative è fondamentale assumere NATURAFIBRE NEW con tanta acqua, e comunque bere abbondantemente nel corso della giornata!

Buon viaggio con NATURAFIBRE NEW!

Seguici sui nostri SOCIAL!

Approfondimenti, offerte speciali, notizie dal mondo naturale e tanto altro!
Clicca su “MI PIACE” per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative!