PARABENI IN GRAVIDANZA? NO, GRAZIE!

Largamente utilizzati dall’industria dei cosmetici come conservanti grazie alle loro proprietà antimicrobiche, i parabeni sono da tempo oggetto di polemiche in quanto interferenti endocrini: cioè sostanze potenzialmente in grado di interferire con il sistema ormonale, in particolare mimando gli effetti degli ormoni estrogeni. Un nuovo studio, pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica Nature Communications, ne mette ora in luce un ulteriore e finora ignoto effetto collaterale: se utilizzati dalle future madri durante la gravidanza, i parabeni potrebbero causare sovrappeso nei figli.

Lo studio
I ricercatori dell’istituto tedesco per le ricerche ambientali UFZ sono arrivati a questa conclusione dopo avere seguito 629 madri, dalla gravidanza fino agli 8 anni di età dei figli. Per prima cosa si sono chiesti se l’esposizione prenatale ai parabeni avesse conseguenze sul peso dei bambini. Hanno così scoperto che maggiore era la concentrazione di butil-parabene nelle urine materne durante la gestazione, maggiore era la probabilità che il bambino sviluppasse sovrappeso dopo l’anno di età; questa correlazione era particolarmente evidente per le figlie femmine.

parabeni-gravidanza

Da dove arrivano i parabeni?
La domanda successiva è stata quale fosse la fonte dei parabeni riscontrati nelle urine. Dai questionari compilati dalle partecipanti è risultato che elevati livelli di parabeni si trovavano nelle donne che facevano uso di cosmetici contenenti parabeni, in particolare prodotti senza risciacquo, come creme e lozioni. Queste donne mostravano concentrazioni di parabeni fino a tre volte superiori rispetto alle donne che utilizzavano prodotti paraben-free. È noto infatti che i parabeni applicati sulla pelle vengono assorbiti dall’organismo, passano nel sangue (raggiungendo quindi tutti gli organi e i tessuti) e vengono infine eliminati attraverso le urine. Nonostante i parabeni vengano utilizzati anche come additivi alimentari, questi dati mostrano che i cosmetici sono spesso la principale fonte di esposizione.

Il meccanismo d’azione
A questo punto gli autori vogliono capire in che modo i parabeni influenzino il peso. A questo scopo utilizzano dapprima delle colture cellulari, ma non osservano nessun effetto diretto dei parabeni sul tessuto adiposo. Quale può essere allora il meccanismo? Per scoprirlo si servono di topi a cui, durante la gestazione, applicano parabeni attraverso la pelle. Esattamente come negli esseri umani, i cuccioli femmina mostrano un peso significativamente maggiore; e, fatto importante, mangiano significativamente di più! Si fa quindi strada l’ipotesi che i parabeni siano in grado di interferire con la regolazione dell’appetito. In effetti, studiando l’ipotalamo dei topi in sovrappeso, si scopre che un gene responsabile del senso di sazietà viene inibito dai parabeni. Ecco allora che i topi (e i bambini) hanno più fame, mangiano di più, e aumentano di peso.

Il consiglio degli esperti
La conclusione? Nonostante questo sia il primo studio a riportare questo particolare effetto dei parabeni, gli autori pensano che ci siano già sufficienti dati per raccomandare alle future madri di utilizzare solo cosmetici paraben-free durante la gravidanza – e anche in allattamento, poiché i parabeni arrivano nel latte materno. Le ricerche comunque proseguono, con il primo obiettivo di scoprire quanto l’effetto dei parabeni sul peso sia duraturo e se possa addirittura venire trasmesso alle generazioni successive.

In pratica
Vuoi essere sicura che i prodotti che acquisti siano paraben-free? Puoi individuare la presenza di parabeni in un cosmetico leggendo la lista dei componenti: i parabeni hanno nomi che terminano con –paraben (ad esempio Methylparaben, Ethylparaben, Sodium Butylparaben, eccetera). Alcune di queste sostanze vengono utilizzate anche come conservanti alimentari e farmaceutici, e in questo caso sono indicati con le sigle E214, E215, E216, E217, E218, E219, oppure con la loro denominazione chimica di para-idrossibenzoati.

Fonte: Maternal paraben exposure triggers childhood overweight development. Nature Communications, 2020; 11 (1) DOI: 10.1038/s41467-019-14202-1

I parabeni non sono ovviamente l’unico fattore che influenza la predisposizione all’obesità.
Ne abbiamo parlato in questo articolo:
Obesità: la prevenzione parte dall’infanzia

Seguici sui nostri SOCIAL!

Approfondimenti, offerte speciali, notizie dal mondo naturale e tanto altro!
Clicca su “MI PIACE” per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative!