PIANTO DEL BAMBINO, SAI INTERPRETARLO?

Per un neonato il pianto rappresenta un modo per comunicare a mamma e papà, o a chi lo accudisce, il suo stato d’animo, i suoi bisogni e se sta bene o male.
Purtroppo capita spesso, soprattutto nei primi mesi di vita, che questo metta in crisi i neo genitori, che non riescono a interpretarne il significato e quindi a dare una risposta adeguata ai bisogni del bambino.

Il pianto del neonato, per la maggior parte delle volte, esprime bisogni specifici: fame, sete, vuole essere cambiato, vuole il contatto con la mamma, ecc.

Ignorare il pianto, oltre che difficile, può essere anche controproducente.
Grazie alle attenzioni dei genitori, il bambino sente di esistere e che mamma e papà tengono conto delle sue necessità.
Richiamando le attenzioni di mamma e papà, inizierà ad avere fiducia in se stesso e nelle proprie capacità, perché riuscirà a esprimersi e ad agire sull’ambiente esterno.

A volte capita di non riuscire a comprendere il motivo del pianto, soprattutto quando questo è insistente e pare non cessare nonostante svariati tentativi. In questi casi bisogna mantenere la calma e ricordare che reagire istintivamente ai segnali del bambino è una dote innata in ogni genitore.
Non bisogna mai avere paura di sbagliare. Anzi, gli errori, aiuteranno il vostro bambino a compiere progressi nel tentativo di farsi capire.
Ovviamente se il pianto non si placa per molto tempo, è sempre bene chiedere un parere al pediatra.

Un altro punto fermo di cui tenere conto è che man mano che il bambino cresce il pianto diminuisce.
Piano piano infatti, il bambino impara ad esprimere i suoi desideri anche in modo diverso che non con gli strilli: può sorridere, fare smorfie, lallare.
Il pianto a quel punto diventa un vero e proprio segno di turbamento o mancanza.
Pazienza e amore quindi, in questi casi sono la chiave del successo!

Seguici sui nostri SOCIAL!

Approfondimenti, offerte speciali, notizie dal mondo naturale e tanto altro!
Clicca su “MI PIACE” per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative!