CALCIO E VITAMINA D CONTRO I RISCHI DI FRATTURE

Secondo gli esperti è importante potenziare l’assunzione quotidiana di calcio e vitamina D.

In tema di fratture alle ossa sono stati fatti numerosi studi.
In primis si nota che la percentuale degli uomini soggetti a fratture è inferiore rispetto a quella delle donne. Un fatto che indica chiaramente come per queste ultime incida notevolmente l’insorgere della menopausa.
Altro elemento da tenere in considerazione è l’età media piuttosto elevata dei soggetti più predisposti a fratture ossee.
Le fratture in sostanza sarebbero più frequenti a causa dell’età avanzata che influisce sullo stato delle ossa.

Ecco allora che diventa davvero importante un’integrazione di calcio e Vitamina D.
La Vitamina D influisce anche sul tono muscolare, diminuendo il rischio di cadute pericolose.
Il calcio invece aumenta la densità delle ossa.
Vantaggi e benefici che si ottengono con un apporto combinato dei due elementi.

VITAMINA D
Questa Vitamina viene prodotta dal nostro organismo grazie all’esposizione alla luce. In condizioni normali, per produrre la quantità di vitamina D necessaria al nostro organismo sono sufficienti 20 minuti al giorno di esposizione alla luce del sole.
Tra gli alimenti più utili alla formazione di vitamina D, invece, ci sono alcuni tipi di pesce (aringa, sgombro, sardine), l’olio di fegato di merluzzo, il burro, i formaggi grassi e le uova.

CALCIO
Diversi cibi vegetali contengono diverse quantità di calcio, e vi sono anche differenze nell’assimilabilità. Tra gli alimenti che ne contengono di più troviamo: formaggi (grana, parmigiano, emmenthal, fontina , ecc.) latte, erbe aromatiche come salvia, pepe nero, rosmarino, ecc., legumi, frutta secca e verdura (Mandorle, Nocciole, Noci, Rucola, Prezzemolo, Spinaci, Asparagi, ecc.)

Seguici sui nostri SOCIAL!

Approfondimenti, offerte speciali, notizie dal mondo naturale e tanto altro!
Clicca su “MI PIACE” per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative!