INTOLLERANZA AL LATTOSIO, I RIMEDI EFFICACI

Si stima che la metà degli italiani soffrano, in maniera più o meno grave, di intolleranza al lattosio. Sono tutti condannati ad eliminare per sempre ogni traccia di lattosio dall’alimentazione? Per fortuna, no. Per l’intolleranza al lattosio esistono rimedi efficaci. Approfondiamo l’argomento in questo articolo.

Come nasce l’intolleranza al lattosio

L’intolleranza al lattosio non è altro che l’incapacità di digerire questo zucchero del latte. La sua digestione avviene nell’intestino tenue (la prima porzione dell’intestino) grazie ad un enzima specifico solo per questo compito, la lattasi. La lattasi scinde il lattosio nei due zuccheri più semplici che lo compongono, glucosio e galattosio, i quali poi sempre nell’intestino tenue vengono assorbiti.

Ma cosa accade se la lattasi è assente o troppo scarsa?

Il nostro organismo non è in grado di assorbire il lattosio così com’è, quindi questo rimane nell’intestino e arriva fino alla sua parte terminale, il colon. Qui viene in parte fermentato dai batteri intestinali, e il risultato è la produzione di grandi quantità di gas. E il resto, che rimane libero nel lume intestinale, richiama acqua.

Conseguenze? Gonfiore addominale, flatulenza, diarrea: ossia tutti i sintomi dell’intolleranza al lattosio.

Alla nascita nessuno (tranne pochissime persone affette da una rara malattia genetica) è intollerante al lattosio. Sarebbe un grosso problema, dal momento che il latte materno è molto ricco di questo zucchero! Ma poi, con il passare degli anni, alcune persone cominciano a produrre sempre meno lattasi e quindi riescono a digerire sempre meno lattosio: diventano cioè intolleranti.

Il fatto che in alcune persone la lattasi diminuisca con l’età e in altre no è una questione genetica e non si può cambiare. Ma è importante sottolineare che anche gli intolleranti conservano una certa quantità di lattasi, e quindi una parziale tolleranza al lattosio. I sintomi compaiono quando viene consumato più lattosio di quel che si è in grado di digerire: se la lattasi è molto bassa basteranno piccolissime quantità di lattosio per scatenare disturbi, mentre se sono presenti livelli medi di lattasi sarà possibile consumare senza conseguenze quantità di lattosio superiori.

Piuttosto che affrettarsi a eliminare ogni traccia di lattosio dall’alimentazione, allora, ogni intollerante dovrebbe imparare a conoscere la propria soglia di tolleranza e regolarsi di conseguenza.

intolleranza lattosio rimedi

Intolleranza al lattosio: rimedi

Molti pensano che eliminare completamente il lattosio dalla dieta sia l’unico modo di gestire l’intolleranza. Sbagliato! Se soffri di intolleranza al lattosio i rimedi per migliorare la situazione esistono! Non faranno scomparire l’intolleranza, ma aumenteranno la tua soglia di tolleranza, permettendoti di mangiare più liberamente.

Probiotici

Diversi studi scientifici hanno dimostrato che, se le persone intolleranti al lattosio assumono probiotici, quando consumano lattosio i loro sintomi diminuiscono. Meno gonfiore e flatulenza, e spesso niente più diarrea! I ricercatori pensano che questo effetto benefico sia dovuto alla capacità dei probiotici di modificare il microbiota del colon in modo tale che, laddove la persona non ne è capace, siano i batteri stessi a digerire il lattosio. Avviene quindi una riorganizzazione della flora intestinale e del suo metabolismo così che i batteri riescono a svolgere un ruolo simile a quello della lattasi. Attenzione però: non tutti i probiotici sono ugualmente efficaci nell’alleviare l’intolleranza al lattosio! Tra le specie più utili citiamo Bifidobacterium longum, Lactobacillus rhamnosus e Saccharomyces boulardii.

Enzima Lattasi

Se l’organismo non riesce a produrre lattasi in quantità sufficiente, è possibile introdurre questo enzima dall’esterno. Mentre i probiotici sono un rimedio che agisce più in profondità, la lattasi rappresenta una sorta di pronto soccorso che, utilizzato subito prima di un pasto, consente di digerire senza problemi anche notevoli quantità di lattosio. Da assumere al bisogno, quando vogliamo concederci qualcosa in più di quello che normalmente saremmo in grado di tollerare!

Intolleranza al lattosio? Prova i nostri rimedi!

Naturaflora plus

NATURAFLORA PLUS è il probiotico utile per riequilibrare il microbiota intestinale, con conseguenze positive sul benessere dell’intero organismo. Grazie alla presenza di tre delle specie batteriche più efficaci (Bifidobacterium longum, Lactobacillus rhamnosus e Saccharomyces boulardii), se assunto con continutià NATURAFLORA PLUS può aiutare a ridurre i sintomi dell’intolleranza al lattosio.
COMPLETAMENTE PRIVO DI LATTOSIO.

Lactosolution

LACTOSOLUTION è l’innovativo integratore a base di enzima lattasi particolarmente concentrato. Ogni compressa apporta ben 15.000 unità FCC di lattasi, permettendoti di consumare un pasto completo in tutta tranquillità!
Disponibile in confezioni da 30 o 75 pillole.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora fallo leggere anche ai tuoi amici!
Condividilo sui social e metti un “mi piace” al nostro profilo!

Condividi Articolo

Lascia un commento