OSTEOPOROSI: IMPARARE A PREVENIRLA!

L’osteoporosi è una malattia caratterizzata da una diminuzione della componente proteica e minerale dell’osso. Alla sua origine c’è il fatto che il normale riassorbimento di tessuto osseo, un fenomeno che avviene a ogni età, a un certo punto non è più compensato adeguatamente dalla costituzione di nuovo tessuto.
Essa si sviluppa lentamente, ma progressivamente al punto che viene ritenuta una “epidemia silenziosa” per richiamare l’attenzione sul fatto che il più delle volte l’osteoporosi si manifesta quando ormai l’intero scheletro si è indebolito.
Essa ha come conseguenza una maggiore fragilità delle ossa e quindi un maggior rischio di fratture.
Il sesso femminile è normalmente più colpito, con una frequenza di 6 a 1 nei confronti del sesso maschile. L’uomo presenta una struttura ossea più robusta per caratteristiche genetiche rispetto alla donna; quindi nel corso degli anni è più protetto dalla lenta e progressiva perdita di calcio. Inoltre il maschio non deve affrontare il grande cambiamento ormonale che invece avviene nella donna all’insorgere della menopausa.
E’ importante, per la donna, nella fase della menopausa utilizzare integratori naturali a base di fitoestrogeni che possono prevenire l’osteoporosi.

PHYTODONNA

Per contrastare l’osteoporosi e altri disturbi in menopausa.

I SINTOMI
L’osteoporosi rimane per molto tempo del tutto asintomatica. Accade spesso che sia scoperta per caso, in seguito ad accertamenti fatti per altre ragioni. Essa può svilupparsi silenziosamente per un lungo periodo, cosicché non ci si accorge che le ossa si indeboliscono sempre più, fino a fratturarsi anche in assenza di traumi. All’inizio si verificano piccoli schiacciamenti vertebrali che possono provocare dolore. Il dolore può essere presente, più specificatamente nel tratto dorsale e lombare della colonna. Si presenta come un indolenzimento continuo che può accentuarsi quando ci si alza da posizione seduta.
In uno stato più avanzato c’è il rischio di riportare gravi fratture in particolari punti scheletrici ricchi di tessuto osseo “spugnoso”, come il femore, l’anca o il polso.
Si assiste poi ad una diminuzione della statura e ad una alterazione della colonna vertebrale.

OSTEOPOROSI E PREVENZIONE
E’ fondamentale iniziare fin da piccoli facendo attenzione alla dieta e mettendo in atto alcune precauzioni. Bisogna salvaguardare le nostre ossa praticando un corretto stile di vita.
E’ opportuno avere un’alimentazione ricca di calcio iniziando dall’infanzia.
In particolari situazioni, come in gravidanza o durante l’allattamento, è consigliato assumere integratori di calcio.
Certi alimenti sono particolarmente ricchi di calcio, come ad esempio alcuni tipi di formaggio. La vitamina D è un ottimo alleato per assicurare l’assimilazione del calcio e per assicurarsene una buona scorta da sfruttare tutto l’anno è sufficiente, in estate, esporsi al sole in costume qualche ora ogni giorno per 2 settimane.
Grazie alla vitamina D il calcio viene assorbito ed utilizzato dal nostro corpo.
L’attività fisica è sempre buona alleata di salute; essa infatti influenza l’osso con stimoli meccanici, facilitandone la robustezza.

Seguici sui nostri SOCIAL!

Approfondimenti, offerte speciali, notizie dal mondo naturale e tanto altro!
Clicca su “MI PIACE” per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative!