DEPILAZIONE INTIMA: UNA PRATICA SICURA?

La depilazione intima completa è molto diffusa, ma pochi sanno che comporta alcuni rischi.

Proprio come accade per i vestiti, il trucco e le acconciature, anche la percezione di quale sia il “giusto” aspetto delle zone intime cambia con le mode. Se fino agli anni ’80 era considerato normale per le donne depilare solo l’inguine (la cosiddetta zona bikini), negli ultimi anni invece si è affermata, specie tra le più giovani, la pratica della depilazione completa. Secondo alcuni sondaggi, all’incirca il 90% delle femmine e il 70% dei maschi tra i 16 e i 25 anni è solito depilare parzialmente o completamente la zona pubica. Ma probabilmente pochi sanno che, dal punto di vista medico, la depilazione intima completa è una pratica non proprio sicura, che comporta diversi rischi di salute. Perché?

Il motivo è duplice. Anzitutto i peli pubici hanno una ben definita funzione biologica, che con la depilazione viene ovviamente a mancare: quella di proteggere le zone intime dallo sfregamento e dall’ingresso di germi. Può sembrare strano, ma nonostante molte donne si sentano più “pulite” senza peli, è vero esattamente il contrario! In secondo luogo, la depilazione stessa – che si opti per il rasoio oppure per la ceretta – rappresenta per l’epidermide un trauma che ha diverse conseguenze: prurito (si verifica nell’80% dei casi), irritazione cutanea, rischio di ferite, rischio di follicolite, microscopiche abrasioni che costituiscono un possibile punto di ingresso per virus e batteri.

I risultati?

I rischi della depilazione intima

La depilazione intima aumenta il rischio di infezioni
Questo i medici lo sanno bene dall’esperienza con la depilazione preoperatoria: basti pensare che quando il sito chirurgico viene depilato (particolarmente con la lametta, che più facilmente provoca microlesioni rispetto a un rasoio elettrico) il tasso di ferite infette è ben 10 volte superiore rispetto a quando la depilazione non viene effettuata! Se parliamo di depilazione intima, poi, studi scientifici hanno mostrato che una depilazione intima completa effettuata regolarmente aumenta i rischi di contrarre malattie a trasmissione sessuale, specialmente quelle di origine virale: herpes, papillomavirus e molluscum contagiosum.

La depilazione aumenta il rischio di vulvodinia
La vulvodinia è una patologia particolarmente invalidante in cui vulva e vagina sono interessate da dolore e/o bruciore cronico apparentemente senza cause. In particolare, le donne che si depilano il pube hanno un rischio doppio rispetto a quelle che si depilano solo l’inguine.

depilazione intima rischi

La depilazione aumenta il rischio di displasia vulvare
Si tratta di una condizione in cui alcune cellule epiteliali della vulva vanno incontro a mutazioni, e possono formarsi piccole verruche o aree di colore anomalo; è piuttosto rara, e in casi ancora più rari può trasformarsi in tumore. Il collegamento con la depilazione è dato dal fatto che uno dei fattori che contribuiscono a causare displasie è l’infiammazione; altri fattori sono l’infezione da HPV e il fumo.

Come ridurre i rischi?

Ovviamente il modo migliore di minimizzare i rischi della depilazione intima è optare per una depilazione meno estesa e meno frequente; accorciare i peli con le forbici è una buona alternativa. Un’altra indicazione da tenere presente è che i rasoi elettrici sono in genere più delicati rispetto a lametta e ceretta. Per chi sceglie la lametta, i dermatologi danno alcune indicazioni per ridurre il rischio di irritazioni e microtraumi:

  • fare la doccia o il bagno prima di radersi, in modo da ammorbidire pelle e peli
  • mai radersi a secco: usare sempre una schiuma o un gel
  • radersi sempre nella direzione del pelo, mai contropelo
  • cambiare la lametta o gettare il rasoio dopo averli usati 5 o 7 volte al massimo, in modo che la lama sia sempre ben affilata.

Infine, per ridurre il rischio di contrarre infezioni gli esperti suggeriscono anche di evitare l’attività sessuale immediatamente dopo essersi depilati, in modo da lasciare alle microabrasioni il tempo di guarire.

La scelta di se e quanto depilarsi è, naturalmente, una questione privata, ma conoscere tutte le possibili conseguenze può aiutare a prendere una decisione più consapevole.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora fallo leggere anche ai tuoi amici!
Condividilo sui social e metti un “mi piace” al nostro profilo!

Condividi Articolo